Il BelsÚn Ť tra i piý antichi, semplici e diffusi dolci prodotti in territorio nonantolano e piý in generale in tutta l'area della bassa padana, dalla tradizionale forma ovalizzata oppure ad "S", con la variante della farcitura con marmellata mista di prugne e amarene.

Si ritiene che l'etimologia della parola belsone derivi da "pane di benedizione", quando in occasione del sabato santo era tradizione fra benedire il dolce in chiesa.

Per secoli infatti il belsÚn si Ť cucinato in casa in occasione di particolari festivitŗ, si cuoceva nel forno o nella stufa a legna in coda al pane poichť la cottura necessitava di maggior calore.

PuÚ essere gustato nei diversi momenti della giornata: a colazione tagliato a fette e inzuppato nel latte, a fine pasto come dessert oppure come spuntino pomeridiano.